bet365.co.uk

download theme

ASD FALCHI

2001: A.S. Falchi 2006: A.S.D. Falchi Lecco

Premessa doverosa: i “Falchi”, ancor prima di diventare una società sportiva, sono fondamentalmente un gruppo di amici con la passione per la montagna e per la corsa. Questo è il filo che fino ad ora lega la storia del nostro gruppo e che ha permesso negli anni un aumento del numero di atleti e l’ottenimento di sempre migliori prestazioni sia individuali che di squadra.

Le radici dei Falchi risalgono alla fine degli Anni Novanta. E’ del 1998 la “malsana” idea di Carletto Ratti, Paganoni e Tavola: perché non fare la mitica Monza-Resegone? Così, quasi per gioco, i tre portano a termine questa massacrante gara.
Carletto e Paga, fondatori del GAM (Gruppo Alpinistico Maggianichese), già si dilettavano in gare di corsa in montagna e sono da sprone per altri futuri “atleti”: Maurino Esposito e Ricky Ghislanzoni.
Il gruppetto di “cani sciolti” comincia a farsi notare grazie soprattutto alle buone prestazioni di un giovanissimo e capelluto Carlo Ratti.
Il sig. Corno Marco, presidente dell’omonimo sodalizio di Lecco, recluta queste giovani leve piene di entusiasmo e dopo la Monza-Resegone, via con le corse in montagna e le skyrace (1999: Giir di Mont poco sotto le 6 ore, ma quante risate!). Intanto il gruppo cresce: Lele Gaddi, Loris Ragni, Claudio Pizzagalli, Silvietto Gatti, Brunetto D’Ambrosio, Enry Ardesi.
Il “matrimonio” con la GSA Corno Marco Italia dura fino al 2001 e dopo una serie di incomprensioni ecco la scissione: la “scheggia impazzita” prende forma ed ecco che nell’aprile del 2001 nasce ufficialmente a Mandello del Lario (LC) l’Associazione Sportiva Falchi grazie all’impulso decisivo di Brunetto.
Il gruppo già dalle prime gare si mette in luce: sia per i buoni risultati ottenuti sia per la goliardia e l’allegria con cui affronta le gare e soprattutto il dopo-gara. E’ forse anche questo il motivo per cui nuovi atleti si avvicinano ai Falchi e poi finiscono per condividere con noi la passione per questo faticoso sport.
Negli anni il gruppo di amici si espande: Davide Trinca e Annalisa Ongania, dott. Cappello, Clan Brianza (Giampy Crippa, Gessy Maggioni, Ale Filigura), Kino Arrigoni Neri, Chicco Bartesaghi, Matteo Ape. Intanto il pluricampione di corsa in montagna, Tita Lizzoli, diventa Presidente dell’Associazione e Taddeo Bertoldini muove i primi passi nello skyrunning seguendo i Falchi.

 

Il 2006 è un anno chiave per i Falchi. Tanti nuovi atleti: i fratelli Franz e Nino Simonetta, Luca Mauri, Enry Mazzoleni, Paolino Dell’Orto e Coltelli. Il nuovo presidente. La nuova sede, anche se provvisoria, a Lecco e la nuova denominazione sociale: Associazione Sportiva Dilettantistica Falchi Lecco – ASD Falchi Lecco. Avviene il primo contatto con lo sponsor che diventerà presto quello ufficiale, la Kapriol di Lecco [Link].

I Falchi diventano on-line: nasce il sito web (www.asfalchi.it) con resoconti delle gare, foto, guestbook e molto altro.
Nel 2007 arriva, oltre alle tante vittorie e alle nuove divise, la nuova e tanto desiderata sede. I Falchi, grazie all’aiuto fondamentale di Adelfio e alla bontà del sig. Morganti, sistemano un bellissimo locale in località Bonacina a Lecco.
Per i Falchi il giovedì sera è l’appuntamento di rito dove ci si ritrova dal mitico Boles e si parla di gare e non solo. La nuova sede è però un importante e accogliente luogo di ritrovo per le riunioni più “serie”, fondamentale per programmare con più tranquillità i nuovi progetti.
Il 2008 comincia con l’inserimento di 5 nuovi motivatissimi atleti: Angela Buratti, Marco “Castel” Castelnuovo, Fabiano Cipriani, Stefano Colombo e Luca Ripamonti.
Il 23 settembre scompare purtroppo il nostro amatissimo Adelfio che ha dovuto cedere ad un’implacabile malattia.

 

[Chi è Adelfio]
Il 2009 vede il ritorno di Roberto Antonelli e l’ingresso di Marco “Lo Zio” Terraneo, che sarà uno dei principali collaboratori per la realizzazione dell’Almanacco dei Falchi, l’annuario con le foto e i racconti della stagione.
Il 2010 vede l’ingresso di tre nuovi atleti (Fabio Bartoloni, Sergio Bernasconi e Carlo Proserpio) mentre lasciano i Falchi Fabiano Cipriani e Davide Trincavelli. Il 25 aprile si disputa la prima edizione del “Trofeo Adelfio Spreafico a.m.”, in memoria del grandissimo Adelfio. La gara, da Versasio ai Piani d’Erna, vede al via quasi 200 atleti.
Nel 2011 i Falchi compiono 10 anni! Ecco il ritorno del Trinca e l'ingresso di Yarj Alan Consoli, Fabrizio Farumi e Nicola Spreafico. Tenta l'avventura con un nuovo gruppo Marco Castelnuovo.
Nel 2012 il gruppo vede l'ingresso di tanti nuovi atleti: Paolo Beria, Taddeo Bertoldini, Cine Corti, Vito Gallo, Davide Ghislanzoni, Emanuele Gianola, Andrea Grilli, Giordano Montanari, Francesca Nava e Giovanni Tavola. Lascia i Falchi Stefano Colombo. Il gruppo diventa così di 44 atleti.


Con i valori dell’amicizia e della lealtà, con l’inclinazione alla battuta e all’allegria, con l’impegno, con la forte motivazione e con la voglia di affermarsi e confermarsi come solida realtà sportiva della provincia di Lecco e non solo, i Falchi mirano a continuare a crescere e a volare in alto, molto in alto!


 

I Falchi

5 novembre 2006 - Maggianico-Camposecco

I Falchi

1 maggio 2007 - Trofeo OSA

I Falchi e la nuova sede

1 dicembre 2007 - Inaugurazione sede

I Falchi e la nuova sede

8 maggio 2011 - 2° Trofeo Adelfio Spreafico a.m.