bet365.co.uk

download theme

24 e 27 luglio 2019 - Vertical Lino, Gran Trail delle Orobie e Monte Rosa Walser Trail

Mattia Biffi con l'amico Alberto Piazza prima del via del Gran Trail delle Orobie
Mattia Biffi con l'amico Alberto Piazza prima del via del Gran Trail delle Orobie

Mercoledì 24 luglio si è svolta a Bema (SO), la seconda edizione del Vertical Lino, prova del Circuito Go In Up Valtellinese. Vittoria per Daniel Antonioli e di Roberta Ciappini per le donne. In gara la falchetta Alice Picco, 8^ nella classifica femminile.

Sabato 27 il Gran Trail delle Orobie, 70 km con 4200 m D, è stato accorciato a causa delle previsioni meteo. Ecco il racconto del falco Mattia Biffi:

Gran Trail Orobie, il giorno della partenza è arrivato. Ambizioni, paure, tensione, fatica si mescolano insieme in questo ultimo sabato di luglio con previsioni meteo allarmanti.Cambio di partenza e percorso ridotto a soli 43 km.
Le ultime settimane sono state parecchio impegnative, un po' di impegni e il caldo non hanno certo aiutato e la stanchezza nelle gambe dopo l'avventura sui Pirenei (la Transpyrenees Ultracycling Race, dal Mediterraneo all'Atlantico attraversando i Pirenei, 950 km, 24000 m D+ e scalando 30 colli! Gara conclusa in 4 giorni e 2 ore in coppia con Gabriele Cipriano, al 1° posto!!!) che si fa sentire lasciavano parecchi dubbi sulla partecipazione. Ma il percorso ridotto e la voglia di staccare un po' mi convincono.
Partenza ore 3.30 da casa insieme al mitico Alberto Piazza. Navetta fino al passo di Zambla ed eccoci in griglia. Zainetto tutto pronto, si parte. Dopo i primi 3 km per scremare un po' il gruppo, la strada si inerpica fino al Piz Alben, un zig zag di uomini e donne, tutti con un obiettivo e una storia da raccontare. La salita passa in fretta scambiando due chiacchere con qualche spagnolo.
Scollinati in cima inizia un bellissimo tratto corribile fino al monte Poieto con successiva discesa a Selvino. Di acqua e tempesta neanche l'ombra, caldo e umidità la fanno da padrone. Dopo il ristoro in centro paese la strada sale ancora fino a Salmezzo, Monte di Nese e poi pianura, tanta pianura sulla Maresana,le gambe di marmo per gli ultimi 10 km. Un km alla volta, tra una chiaccherata e l'altra e finalmente in cima a San Vigilio.Ultimi km discesona su Colle Aperto e taglio il traguardo in 6 h 24 min. Non male considerato che sono partito per divertirmi e allenarmi un po' in vista della prossima avventura in Cappadocia (il Cappadocia Ultra-Trail, 119 km con 3700 m D+, a ottobre, con l'altro falco Alessio Stefanoni).
Concludo con una piccola nota negativa sull'organizzazione,pasta party davvero vergognoso,un piatto di pasta in bianco misero. Penso che 100€ un vasetto di sugo si poteva anche acquistare... 

Sempre sabato, Taddeo è al via a Gressoney Saint Jean (AO) della Monte Rosa Walser Trail, nella distanza di 20 km con 850 m D+. Per lui 16^ posizione assoluta in 1h52'. Leggi il suo racconto.

Taddeo in gara al Monte Rosa Walser Trail
Taddeo in gara al Monte Rosa Walser Trail

Classifiche
Vertical Lino

GTO
Monte Rosa Walser Trail